Isole Egadi vacanza tra sole mare e cultura

Prezzo: su richiesta €
Partenze: dal 15/12/2016 al 31/01/2019

 Isole Egadi vacanza tra sole mare e cultura

Una vacanza nelle Isole Egadi è senz’altro una scelta adatta a chi ami il mare e la natura incontaminata. Dai sentieri di trekking di Marettimo, fino alle calette appartate di Levanzo, queste isole sono in grado di far riscoprire al visitatore odori e sapori che sembravano dimenticati. Le Egadi sono un arcipelago magico ove la mano dell’uomo sembra quasi essersi fermata, lasciando intatti i panorami e le bellezze del paesaggio. Il mare è la caratteristica dominante, con le sue scogliere, spiagge e cale ancora intatte, dove è possibile fare il bagno in acque limpide, caratterizzate dai colori meravigliosi di un mare ricco di vita. Non mancano tuttavia anche attrattive culturali: dall’ex Stabilimento Florio, il più grande museo del mare d’Europa, fino alla Grotta del Genovese, il più importante complesso di figure parietali del nostro paese, risalenti al paleolitico-neolitico. Per chi ami anche un pizzico montagna, Marettimo propone sentieri di trekking, mentre per i più avventurosi a Favignana è possibile cimentarsi in un Charter di Pesca Sportiva, uno dei pochissimi in Italia. Numerose sono poi le escursioni nelle Egadi adatte a tutti: il giro delle isole in barca, la visita dei giardini ipogei, la scalata a dorso d’asino in cima al monte Santa Caterina, e tanto altro ancora. Le Isole Egadi saranno senza dubbio in grado di far riscoprire al visitatore il piacere delle cose semplici e della natura, lasciando talvolta senza fiato per la loro bellezza.

 

Favignana:

Favignana, “la grande farfalla sul mare” così come venne definita dal pittore Salvatore Fiume negli anni ’70, è il capoluogo e l’isola maggiore dell’arcipelago delle Egadi. L’isola era conosciuta nell’antichità con vari nomi come Aponiana, Katria, Gilia, Aegusa in latino o Auegusa (dal greco “isola delle capre” per la loro abbondante presenza sull’isola). Favignana viene ricordata anche da molti scrittori antichi quali Plinio, Polibio, Nepoziano, l’anonimo Ravennate e dai geografi arabi era conosciuta col nome di Djazirat ‘ar Rahib (“isola del monaco o del romito”, per via del castello che si erge sulla sommità dell’isola, in cui avrebbe vissuto, per l’appunto, un monaco). Il nome attuale di Favignana risale al Medioevo e deriverebbe dal nome del vento Favonio proveniente da Ovest.

Spiagge, grotte e immersioni

Per la sua conformazione geomorfologica l’isola offre sia spiagge che grotte. Favignana è meta perfetta per coloro che amano le mete balneari, caratterizzate da acque limpide e trasparenti. Le coste favignanesi offrono infatti location diverse per incontrare i gusti di tutti: sono presenti spiagge con sabbia fine e dorata come Cala Azzurra, Lido Burrone, i Calamoni; oppure suggestive calette di sabbia e ciottoli localizzate nella zona di Punta Lunga, del Preveto, dei Faraglioni e Punta sottile, da cui si godono tramonti mozzafiato di rara bellezza in cui il cielo si tinge di colori meravigliosi. Numerose inoltre sono le zone che regalano caratteristiche insenature perfette per fare snorkeling. Particolare è la famosa Cala Rossa che offre sia rocce che sabbia incastonate in un mare che abbraccia le sfumature che vanno dal blu al celeste. Non mancano le zone tipicamente rocciose per chi ama tuffarsi, come Grotta Perciata, Punta Fanfalo o il Cavallo. Imperdibili sono poi le grotte marine, raggiungibili in barca, come ad esempio la Grotta dei Sospiri. Numerose sono poi le esperienze subacquee che si possono vivere negli splendidi fondali di Favignana, Marettimo, Levanzo, Maraone e Formica. Particolarmente suggestive sono ad esempio le immersioni alla secca del Toro e alla Galeotta, assieme a tante altre, con diversi gradi di difficoltà che vanno dalle esigenze dei principianti fino ad arrivare ad attività via via più impegnative per un pubblico di esperti. Ognuna di esse rappresenta comunque un appuntamento da non perdere per vivere il meraviglioso mondo sommerso del mare delle Egadi.

Una vacanza a Favignana

 

Favignana è senz’altro la meta ideale da cui cominciare una vacanza nelle Isole Egadi, in quanto l’isola, oltre ad essere la più grande dell’arcipelago, è anche quella collegata meglio dai trasporti ed è un perfetto punto di partenza per visitare anche Levanzo e Marettimo. E’ possibile visitare Favignana sia in auto che in barca, ma il modo migliore per farlo è senz’altro in scooter o in bicicletta, in modo da raggiungere agevolmente tutte le cale e insenature, anche quelle più appartate. Numerose sono le escursioni che l’isola propone: dal Charter di Pesca Sportiva per i più avventurosi, alla visita ai giardini ipogei o al giro in barca con visita alle grotte marine.

Il centro urbano è composto da due piazze principali collegate da una via ove sono presenti locali e ristoranti. Si raggiunge poi il porto turistico, ideale per una passeggiata dopo cena o al tramonto, magari gustando sulla vicina spiaggia un gelato, una brioche con granita o una delle tante prelibatezze dolciarie che è possibile scoprire durante la propria permanenza. Il paese di Favignana è senza dubbio in grado di catapultare il visitatore in un ambiente rilassato e tranquillo, ideale per una vacanza al mare lontani dalla vita frenetica della città. Particolarmente gustosi sono i piatti da assaporare a base di tonno e prodotti locali, tramandati dalla tradizione. Naturalmente ciò per cui Favignana eccelle è senz’altro il mare, ancora incontaminato e dalle sfumature splendide, con angoli paradisiaci di spiagge dorate e finissime che spesso si tingono di rosa grazie al corallo portato dalle correnti. Sia che si scelga di essere maggiormente indipendenti prenotando un appartamento a Favignana o una casa vacanze, sia che si decida di affidarsi ad un Hotel, di certo questi luoghi saranno in grado di farvi scoprire ciò che qui viene chiamata “la magia delle Egadi”.

 

Marettimo:

Marettimo è la più selvaggia ed incontaminata delle Egadi. Grazie alla sua lontananza, alla natura impervia della montagna e allo scarso impatto dell’uomo sull’ambiente, essa conserva un patrimonio vegetativo e faunistico molto prezioso, dove sono riuscite a vivere specie rare pressochè uniche del Mediterraneo. Questa sua ricchezza ne fa una meta imperdibile per tutti gli amanti della natura e del trekking grazie ai sentieri realizzati dalla forestale.Marettimo è ricchissima di grotte, sia emerse che sommerse e ne conta circa 400, visitabili in un periplo dell’isola. Le grotte marine sono il suo fiore all’occhiello, veri e propri capolavori creati dalle sapienti mani di una natura che le ha scolpite per secoli, come ad esempio la Grotta del Tuono o del Presepe, famosa per le sue stalattiti e stalagmiti, o la Grotta del Cammello. Non mancano poi piccole e meravigliose baie di ciottoli raggiungibili in barca. L’isola presenta poche spiagge raggiungibili da terra proprio per via della sua conformazione geomorfologica, fra queste si possono citare la bellissima Cala Bianca con la piccola e suggestiva conca e la stupenda spiaggia di sassi situata alle pendici del promontorio di Punta Troia. Anche Marettimo offre splendide esperienze per gli appassionati della subacquea, come ad esempio l’immersione fuori dalla costa ove si trova il relitto di un mercantile, l’immersione in grotta su fondale di 30 m., l’immersione alla Secca del Cammello e tante altre dove è possibile godere della bellezza di acque incontaminate e cristalline e ammirare la flora e la fauna marina.

 

 

 Levanzo

Levanzo – Cala MinnolaLa più piccola fra le tre isole delle Egadi, offre suggestive e appartate spiaggette di sassi e sabbia localizzate lungo il sentiero che porta al Faraglione. Nella parte sud-est dell’isola il visitatore potrà apprezzare e godere le splendide acque di due cale, raggiungibili sia da terra che da mare: Cala Fredda, contraddistinta da una spiaggia di sassi e un comodo scivolo, e la più selvaggia Cala Minnola. Per gli appassionati di immersioni, Levanzo offre un itinerario archeologico-subacqueo molto allettante: tra i 27 e 30 mt di profondità tra Cala Minnola e Punta Altarella si trovano i resti di un relitto romano, una cinquantina di anfore vinarie e frammenti di vasellame di ceramica a vernice nera risalenti al I a.C.

Alcune nostre strutture sulle Isole:

 

Nostri servizi sull’isola:

 

 


Agenzia / TO

Nome responsabile:
Azienda:
Indirizzo:
Telefono:
Sito web:
email: massimiliano@horizonviaggi.it

Richiesta Informazioni

Inserisci qui le tue richieste

! Attenzione! Compila corettamente i campi

Horizon Viaggi Horizon Viaggi
© 2013 Horizon Travel, P.IVA 04432520262 - Normativa cookies
Design by venezia.net srl